• Sassari, la torres, svegliarsi all’isola rossa, fare colazione al bar, il tramonto di marinedda, la festa della birra trinitaiese, il "Che", il genoa, la partitella di basket, l’alcool, gli amici, le tette enormi, la libertà, la birra, la fotografia, la musica, dipingere, correre, la gnocca, viaggiare, le sbornie, la pornografia, diego armando maradona, i led zeppelin, lo stomaco attorcigliato ed il cuore che batte per qualcuna (stronza), fottersene, george best, vivere una crisi, i cccp, mandare tutti a fare in culo, giocare a subbuteo, leggere, odiare, i p*mpini, il cibo, dublino, il mare, le amiche del mare, la d***a, il calcio, le donne, fabrizio de andrè, fare un giro con la vespa, l’amore, il venerdì sera, il cecio del giorno dopo, i libri, i pink floyd, gli assilli, le occhiaie sul viso, il comunismo, essere di sinistra, le scimmie, gli afterhours, alcuni films, la lista delle persone che mi stanno sul cazzo, la pasta al forno di nonna, janis joplin, le scritte sui muri, il culo di una ragazza che ho visto l’altro giorno per strada, i campari soda, la musica sassarese, ascoltare un vinile, mincionare, la figa, una bella bastonata, gli spaghetti n°5 aglio olio e peperoncino, le cazzate dette al bancone dei bar, il panino gorgonzola e mortadella di metà mattina, la colazione dei campioni, raccontare storie, i panini di renato, la sculacciata a pecorina, il poker in cantina di a******* con cassa di birra, la sigaretta cagando, festeggiare almeno un mondiale (io ne ho festeggiato 2), impennare, andare in libreria, i tatuaggi, pisciare in mezzo alla natura, i vecchi oggetti, stare da solo, i polizieschi italiani anni '70, cucinare per gli amici, farsi un giro in bicicletta, la liquirizia, il signor g. mina, giocare a carte, andy capp, i calamari fritti del "cormorano", la mattonella di melanzane della L, Capitan Harlock, Enrico Berlinguer, qualche serie tv, essere un Impiccababbu, l'nduja. il Duca Bianco, Charles Baudelaire, il mio orto, Snoopy, bestemmiare, i Joy Division, il gin tonic ………. To be continued

martedì 15 ottobre 2013

P3 Brewing Company "110" Imperial Stout

19 aprile 1903, nasce la S.E.F. Torres. 110 anni di gioie e dolori, di passione e amore incondizionato. 110 anni in cui i sassaresi si sono sentiti orgogliosi e fieri di tifare, incitare e sostenere i colori di Sassari. 110 anni di amari calici della sconfitta e spensierate sbornie post vittoria. Ora, grazie al birrificio sassarese della “P3 Brewing Company”, in città c’è un motivo in più per mandare giù una delusione o brindare a un successo. In onore di questo storico traguardo è nata la “110”. Una Imperial Stout in edizione limitata (solo 500 bottiglie, tutte certificate) per gli amanti della Torres e della birra. I sostenitori non potevano che immaginarsela cosi, grande (2 litri), graficamente un bè torresina, dove oro e rossoblu la fanno da padroni e bedda teccia 7,3%. Questa “cotta unica di imperial stout, si presenta con una schiuma di trama fitta e cremosa, e un misterioso colore scuro con riflessi color tonaca di frate. Al naso si rivelano note di frutta matura e aromi torrefatti, il gusto è un labirinto di sensazioni e ammalianti trame, al palato la ritroviamo vellutata con eleganti note di rovere, richiami salmastri e intense note di whisky che riscaldano cuore e anima”. Il classico Torres e birra della domenica pomeriggio, con questo nuovo ingresso, si fa molto più interessante. Una birra speciale per occasioni speciali. Ora non devo far altro che aspettare il momento giusto per stappare la mia N°99…. E come sempre ZI VIDIMMU ALLA TORRESE!!!



1 commento:

  1. Sempre grato a quei 12 eroi che nella primavera del 1903 in vicolo Bertolinis con 1.50 lire fondarono la S.E.F. TORRES

    RispondiElimina